La bici elettrica è uno dei mezzi di trasporto più divertenti e innovativi della nostra epoca. Soprattutto in ambito urbano è molto apprezzata, ma è altrettanto gradita anche in campagna, al mare o in montagna. L’e-bike è molto simile ad una normale bicicletta in più ha la pedalata assistita che consente di percorrere percorsi più lunghi con meno fatica. Ciò non vuol dire che non si fa più movimento, ma solo che riduce lo sforzo nell’affrontare una salita ad esempio.

I vantaggi della bicicletta elettrica

La bici elettrica è a emissioni zero, questo significa che è ecologica al pari della classica bicicletta. Questo strumento di viaggio è molto utile per muoversi in città anche quando c’è il blocco dei veicoli a motore per limitare le emissioni di CO2, mentre per le gite fuori-pota potrete godervi a pieno la natura e l’aria pulita.

È molto snella perciò vi permette di muovervi velocemente nel traffico cittadino. Rappresenta una vantaggio notevole sotto molteplici punti di vista, il più importante è che evita di farvi rimanere imbottigliati nel traffico.

Grazie alla pedalata assistita potrete fare del sano movimento senza affaticarvi, anzi potrete scegliere voi l’intensità dello sforzo selezionando la potenza adeguata alle vostre esigenze, ma anche al tipo di strada. Ovviamente se si tratta di andare in giro per il piacere di farlo potrete anche sudare, ma se dovete recarvi a lavoro potrete arrivare ben rilassati e senza neanche una goccia di sudore.

Sebbene l’investimento iniziale sia più elevato rispetto a quello per l’acquisto di una normale bicicletta, si tratta comunque di un mezzo molto economico. Il Paragone infatti non può essere fatto solo con la bici ma bisogna incrociarla anche con un scooter. Il vantaggio è che non è previsto l’obbligo assicurativo né il pagamento del bollo e ovviamente non ha bisogno di benzina.

Pedalare è un’attività fisica che contribuisce a rinforzare la muscolatura delle gambe senza caricare eccessivamente le articolazioni.

Sono delle ottime alternative per la mobilità degli anziani. Alcuni modelli sono appositamente studiati per far circolare le persone a ridotta mobilità, ma ve ne sono altri invece che consentono alle persone un po’ avanti negli anni di mantenersi in allenamento senza però caricare eccessivamente articolazioni e muscoli.

Chiunque si muove con una bici elettrica può raggiungere qualunque destinazione poiché non è soggetta al blocco traffico, può circolare sulle piste ciclabili e nelle zone pedonali. È altrettanto agile per chi fa delle gite in campagna o in montagna, grazie alla sua maneggevolezza potrete raggiungere punti poco accessibili con altri mezzi di trasporto.

Una volta arrivati a destinazione non avrete problemi di parcheggio perché può essere posteggiata praticamente ovunque (ovviamente usando lo stesso buonsenso che usate quando parcheggiate una qualunque bicicletta).

Può essere guidata senza dover conseguire alcun tipo di patente e non ci sono neanche dei limiti minimi di età, per cui è un mezzo veramente "democratico".

Viaggiare in bicicletta, anche per andare a lavoro aiuta a ridurre lo stress. Il movimento che si fa pedalando rilascia delle endorfine che aiutano a scaricare lo stress accumulato durante la giornata.

Condividi questo post

Prodotti correlati